0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Tags ammortizzatori

KIT AMMORTIZZATORI BILSTEIN CITROEN PEUGEOT -57%

KIT AMMORTIZZATORI BILSTEIN CITROEN PEUGEOT

€ 186,00 € 80,26

COPPIA AMMORTIZZATORI POSTERIORI BILSTEIN, APPLICATI SU:  CITROEN AX;  CITROEN SAXO;  PEUGEOT 106. CODICI BILSTEIN:  21-030475. ​​​​​​​CONSEGNA GRATUITA Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.

Aggiungi al carrello

80,26

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
AMMORTIZZATORI FIAT PANDA II (169) -59%

AMMORTIZZATORI FIAT PANDA II (169)

€ 270,00 € 109,90

PROMO KIT AMMORTIZZATORI FIAT PANDA II SERIE (169) COMPOSTO DA: AMMORTIZZATORE ANT.DX (IFS5068); AMMORTIZZATORE ANT.SX (IFS5069); AMMORTIZZATORI POST. (IFS5060). ​​​​​​​APPLICATO SU : Fiat Panda 169 1.1 2003/09-2017/12 1108 ccm, 40 KW, 54 PS Fiat Panda 169 1.2 2003/09-2017/12 1242 ccm, 44 KW, 60 PS Fiat Panda 169 1.2 2010/03-2015/12 1242 ccm, 51 KW, 69 PS Fiat Panda 169 1.2 LPG 2009/04-2017/12 1242 ccm, 44 KW, 60 PS ​​​​​​​ Fiat Panda 169 1.2 LPG 2010/11-2017/12 1242 ccm, 51 KW, 69 PS Fiat Panda 169 1.3 D Multijet 2003/09-2017/12 1248 ccm, 51 KW, 70 PS Fiat Panda 169 1.3 D Multijet 2006/06-2017/12 1248 ccm, 55 KW, 75 PS Fiat Panda Van 169 1.1 2004/09-2017/12 1108 ccm, 40 KW, 54 PS Fiat Panda Van 169 1.2 2004/09-2012/12 1242 ccm, 44 KW, 60 PS Fiat Panda Van 169 1.2 2010/09-2017/12 1242 ccm, 51 KW, 69 PS Fiat Panda Van 169 1.2 LPG 2009/04-2017/12 1242 ccm, 44 KW, 60 PS Fiat Panda Van 169 1.2 LPG 2010/09-2017/12 1242 ccm, 51 KW, 69 PS Fiat Panda Van 169 1.3 D Multijet 2004/03-2012/12 1248 ccm, 51 KW, 70 PS Fiat Panda Van 169 1.3 D Multijet 2006/01-2017/12 1248 ccm, 55 KW, 75 PS Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.   Il nostro staff consiglia di far montare gli ammortizzatori ad una officina meccanica qualificata, al fine di poter usufruire anche della garanzia da difetti o anomalie prevista dalla legge; si consiglia a tal proposito di conservare sempre la fattura di acquisto, o lo scontrino e la ricevuta di montaggio del meccanico.​​​​​​​  

Aggiungi al carrello

109,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
AMMORTIZZATORI FORD FIESTA 2008 ARTFIX -56%

AMMORTIZZATORI FORD FIESTA 2008 ARTFIX

€ 237,00 € 104,90

PROMO KIT AMMORTIZZATORI ARTFIX FORD FIESTA 2008 COMPOSTO DA: AMMORTIZZATORE ANT.DX (IFS5092); AMMORTIZZATORE ANT.SX (IFS5091); AMMORTIZZATORI POST. (IFS5094). APPLICATO SU  FORD FIESTA 2008 EDITION 1,2 16V FORD FIESTA 2008 EDITION 1,4 TDCI. Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.   Il nostro staff consiglia di far montare gli ammortizzatori ad una officina meccanica qualificata, al fine di poter usufruire anche della garanzia da difetti o anomalie prevista dalla legge; si consiglia a tal proposito di conservare sempre la fattura di acquisto, o lo scontrino e la ricevuta di montaggio del meccanico.

Aggiungi al carrello

104,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
AMMORTIZZATORI LANCIA YPSILON 2003 ARTFIX -52%

AMMORTIZZATORI LANCIA YPSILON 2003 ARTFIX

€ 209,00 € 99,90

PROMO KIT AMMORTIZZATORI ARTFIX LANCIA YPSILON (843) DAL 2003 COMPOSTO DA: AMMORTIZZATORE ANT.(IFS5054) AMMORTIZZATORI POST. (IFS5077). APPLICATO SU: ​​​​​​​LANCIA YPSILON (843) 1.2 (60 HP - 44 KW - da ottobre 2003 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.2 (69 HP - 51 KW - da agosto 2010 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.2 (80 HP - 59 KW - da ottobre 2003 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.3 D Multijet (105 HP - 77 KW - da maggio 2007 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.3 D Multijet (75 HP - 55 KW - da settembre 2006 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.3 D Multijet (90 HP - 66 KW - da settembre 2006 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.3 JTD (70 HP - 51 KW - da ottobre 2003 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.4 (78 HP - 57 KW - da febbraio 2006 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.4 16V (95 HP - 70 KW - da ottobre 2003 a dicembre 2011) LANCIA YPSILON (843) 1.4 LPG (78 HP - 57 KW - da novembre 2010 a dicembre 2011) Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.   Il nostro staff consiglia di far montare gli ammortizzatori ad una officina meccanica qualificata, al fine di poter usufruire anche della garanzia da difetti o anomalie prevista dalla legge; si consiglia a tal proposito di conservare sempre la fattura di acquisto, o lo scontrino e la ricevuta di montaggio del meccanico.

Aggiungi al carrello

99,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
AMMORTIZZATORI POSTERIORI OPEL VECTRA -65%

AMMORTIZZATORI POSTERIORI OPEL VECTRA

€ 144,00 € 49,90

Coppia Ammortizzatori Posteriori LIP Vectra B dal '95 in poi. Codice LIP: 179987; Codice KYB: 341818; Codice SACHS: 125082.  Applicabile su: Opel VECTRA B dal '95 in poi 1.6;  ​​​​​​​Opel VECTRA B dal '95 in poi 1,7; Opel VECTRA B dal '95 in poi 1.8; Opel VECTRA B dal '95 in poi 2.0; Opel VECTRA B dal '95 in poi 2.2; Opel VECTRA B dal '95 in poi 2.5 Opel VECTRA B dal '95 in poi 2.6.   Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.   Il nostro staff consiglia di far montare gli ammortizzatori ad una officina meccanica qualificata, al fine di poter usufruire anche della garanzia da difetti o anomalie prevista dalla legge; si consiglia a tal proposito di conservare sempre la fattura di acquisto, o lo scontrino e la ricevuta di montaggio del meccanico. ​​​

Aggiungi al carrello

49,90

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
KIT AMMORTIZZATORI PEUGEOT 107 -55%

KIT AMMORTIZZATORI PEUGEOT 107

€ 220,00 € 99,99

PROMO KIT AMMORTIZZATORI PEUGEOT 107 COMPOSTO DA: AMMORTIZZATORE ANT.DX (IFS5167); AMMORTIZZATORE ANT.SX (IFS5168); AMMORTIZZATORI POST. (IFS5169). APPLICATO SU : PEUGEOT 107 1.0cc  1°SERIE Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.   Il nostro staff consiglia di far montare gli ammortizzatori ad una officina meccanica qualificata, al fine di poter usufruire anche della garanzia da difetti o anomalie prevista dalla legge; si consiglia a tal proposito di conservare sempre la fattura di acquisto, o lo scontrino e la ricevuta di montaggio del meccanico.​​​​​​​

Aggiungi al carrello

99,99

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
KIT AMMORTIZZATORI ARTIFIX TOYOTA AYGO -55%

KIT AMMORTIZZATORI ARTIFIX TOYOTA AYGO

€ 220,00 € 99,99

PROMO KIT AMMORTIZZATORI TOYOTA AYGO COMPOSTO DA: AMMORTIZZATORE ANT.DX (IFS5167); AMMORTIZZATORE ANT.SX (IFS5168); AMMORTIZZATORI POST. (IFS5169). APPLICATO SU : TOYOTA AYGO 1.0cc  1°SERIE Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.   Il nostro staff consiglia di far montare gli ammortizzatori ad una officina meccanica qualificata, al fine di poter usufruire anche della garanzia da difetti o anomalie prevista dalla legge; si consiglia a tal proposito di conservare sempre la fattura di acquisto, o lo scontrino e la ricevuta di montaggio del meccanico.​​​​​​​

Aggiungi al carrello

99,99

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
KIT AMMORTIZZATORI TOYOTA COROLLA -56%

KIT AMMORTIZZATORI TOYOTA COROLLA

€ 304,22 € 134,99

KIT AMMORTIZZATORI TOYOTA COROLLA COMPOSTO DA: Ammortizzatore anteriore destro (codice OE: 334818) (codice JAPKO: MJ20032); Ammortizzatore anteriore sinistro (codice OE: 334817) (codice JAPKO: MJ20033); Ammortizzatore posteriore (codice OE: 341816) (codice JAPKO: MJ20034). ​APPLICATO SU : TOYOTA COROLLA dal 2004 Al fine di evitare problemi di incompatibilità con gli articoli, si consiglia di comunicare i dati del libretto auto al momento dell'acquisto. Si consiglia, mediamente, ogni 20’000 km di far ispezionare gli ammortizzatori  per assicurarsi che siano ancora efficienti. Al superamento dei 60.000 km gli ammortizzatori entrano in una fase critica dove iniziano ad essere inefficienti. Al raggiungimento degli 80.000 km circa andrebbero sostituiti in quanto risultano pericolosi, quasi come se fossero assenti. Esistono poi diversi casi in cui potrebbe essere necessaria la sostituzione prima del previsto. Capita frequentemente che gli ammortizzatori possano gripparsi, cioè lo stelo si blocca in una posizione; può capitare anche che lo stelo si sporchi di olio, in questo caso gli ammortizzatori vengono detti “scoppiati”. Il nostro staff consiglia inoltre di controllare insieme agli ammortizzatori: i supporti, che se danneggiati o rumorosi vanno sostituiti; i tamponi che evitano all’ammortizzatore di arrivare alla fine della sua corsa prevenendo il danneggiamento; i soffietti para polvere che evitano che la polvere si accumuli sullo stelo evitando così che si rovinino le tenute e prevenendo così la fuoriuscita di olio dalla camera verso l’esterno Le molle, in virtù dell’invecchiamento, perdono la loro elasticità collassando e facendo lavorare male l’ammortizzatore e la vettura intera. Le molle andrebbero sostituite non solo in caso di incidente, ma anche per effetto del consumo nel corso della vita dell’auto; infatti i principali produttori  raccomandano di sostituirle mediamente ad ogni due cambi di ammortizzatori. Se hai deciso di sostituire gli ammortizzatori della tua auto, ti consigliamo di far controllare al tuo meccanico anche altri elementi della sospensione, come:   - bracci oscillanti; - tiranti barra stabilizzatrice - gommini barra stabilizzatrice - tiranti assiali scatola sterzo   Sostituire gli ammortizzatori auto può essere un intervento consigliato dai meccanici anche in fase di revisione del veicolo, quando risultano particolarmente usurati compromettendo la tenuta di strada all’auto.   Dopo aver sostituito gli ammortizzatori è consigliabile recarsi presso un gommista qualificato per una convergenza con un banco laser di ultima generazione.   Il nostro staff consiglia di far montare gli ammortizzatori ad una officina meccanica qualificata, al fine di poter usufruire anche della garanzia da difetti o anomalie prevista dalla legge; si consiglia a tal proposito di conservare sempre la fattura di acquisto, o lo scontrino e la ricevuta di montaggio del meccanico.​​​​​​​

Aggiungi al carrello

134,99

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello